EXODUS – Mito di Orfeo di Luca Paccagnella

 

 

Venerdì 30 agosto 2019

STRINGS THEORY MUSIC CAMP

The Sound of Stones – Exodus – Il Mito di Orfeo

M° Luca Paccagnella – violoncello

 

Fra i grandi ospiti della sua prima edizione, lo Strings Theory Music Festival ha avuto l’onore di presentare il Maestro Luca Paccagnella e il suo prestigioso progetto THE SOUND OF STONES – Architetture Sonore – EXODUS musica in cammino, ormai appuntamento di prestigio itinerante nella Regione Veneto tra le sue più rappresentative architetture. E’ stata una gioia per la signora Francesca Paola che villa Marchiori dei Cappuccini sia stata selezionata tra le architetture di interesse per la promozione del territorio Regionale.

Il concerto è stato un vero successo!

E’ stato registrato il tutto esaurito con il pubblico di ogni età che ha riempito la suggestiva Limonaia della villa accorso da tutto il Veneto, ma anche da Lombardia ed Emilia Romagna.

L’atmosfera romantica e spirituale della Limonaia a lume di candela, ha accompagnato la meravigliosa esecuzione del Maestro che, col suo violoncello, ha guidato il pubblico attraverso il viaggio del “Bel Canto” dal mondo spirituale monastico, all’Opera lirica eseguendo le più significative Arie d’Opera di tutti i tempi.

Un concerto molto ricco, frammentato dai racconti del Maestro Paccagnella che non ha fatto spostare dalle poltrone il pubblico attentissimo. Numerose le richieste di bis.

Molto commovente e significativa la presenza della delegazione dei Frati Cappuccini di Lendinara guidata dal Priore Padre Florio Tessari che hanno voluto partecipare la loro testimonianza di vicinanza a questa dimora che appunto è nata nel ‘500 proprio per mano dei Cappuccini e da il nome a tutta la zona che originariamente era denominata appunto “Calata dei Cappuccini”, poi acquisita da Giuseppe Marchiori primo governatore della Banca d’Italia che vi soggiornò qualche anno per poi cederla al fratello minore Dante dal quale discendono l’ attuale proprietario Giacomo e la moglie Francesca Paola fondatori dell’associazione culturale Ellen’s Oak che promuove arti e cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *